Categorie
    AAA OCCASIONISSIME
    ALLENAMENTO MULTISPORT
    ARTI MARZIALI
    ATLETICA
    BADMINTON
    BASKET
    BEACH SOCCER
    BORSE E ZAINI
    CALCIO E CALCIO A 5
    CALCIOBALILLA
    CALISTHENICS
    CASCHI BIKE
    COPPE MEDAGLIE TARGHE E TROFEI
    CORDE DA SALTO
    CRONOMETRI
    CROSSTRAINING ACCESSORI
    CYCLETTE
    ELASTICI
    FASCIA CARDIO
    FISIOTERAPIA E RIABILITAZIONE
    FITNESS
    GADGET
    GINNASTICA
    GIOCHI
    GYM BALL
    HOVERBOARDS
    LOTTA LIBERA E GRECO ROMANA
    MEDICALI
    - Accessori
    - Borse portamedicinali
    - Cassette ad armadietti completi
    - Ghiaccio
    - Tape e bendaggi
    - Tutori
    MONOPATTINI
    MULTIFUNZIONI
    NEVE TREKKING NORDIK-WALKING
    NUOTO E PISCINA
    OCR
    OUTLET
    PALESTRA & PESISTICA
    PALLAMANO
    PALLE MEDICHE
    PANCHE
    PATTINI
    PAVIMENTAZIONI SPORTIVE
    PILATES & YOGA
    PROTEZIONI MURARIE
    PUGILATO
    RACK
    RUGBY
    SEGNAPUNTI
    SHOP ASC EQUITAZIONE
    SKATEBOARD-LONGBOARD-WAVE BOARD
    SPOGLIATOIO ED INFERMERIA
    STEPPER
    TABELLONI ELETTRONICI
    TAMBURELLO
    TAPIS ROULANT
    TENNIS
    TENNIS-TAVOLO
    VOGATORI
    VOLLEY BEACH VOLLEY
    ZAINI E BORSE
Produttori
login
E-mail:


Password:
(password dimenticata)



Nuovo cliente?
crea un account
Informazioni
Spedizioni e Consegna
Azienda
Privacy
Condizioni d'uso
Contattaci
F.A.Q.
TAPE-FIT cm. 5 x m. 10
[121 90006]
Registrati per visionare il prezzo!
TAPE-FIT cm. 5 x m. 10
Clicca per ingrandire

Nastro taping con base adesiva in ossizo di zinco e supporto in cotone

l termine deriva da tape, ovvero nastro, benda. Il taping infatti viene realizzato mediante bende non elastiche adesive che limitano la mobilità della struttura e a volte in unione con bende elastiche sempre adesive che permettono l'espansione del muscolo (cioè hanno solo una funzione compressiva).

A differenza dei tutori e delle ingessature, il blocco della struttura interessata non è totale, ma si limita a un certo numero di movimenti; ciò permette di evitare l'ipotrofia muscolare e la perdita di propriocettività.
Gli scopi del taping sono diversi a seconda che si impieghi su atleti in attività o su atleti in fase riabilitativa. Nel primo caso lo scopo è di evitare infortuni a carico di parti particolarmente delicate perché con maggiore predisposizione.

Un esempio classico è il taping della caviglia di un podistache deve affrontare una gara dopo essere uscito dai postumi di una brutta distorsione. Il bendaggio ha lo scopo di ridurre le sollecitazioni, aumentando la stabilità e riducendo l'eventuale dolore residuo che si avrebbe in caso di movimenti anomali durante l'esercizio fisico.
Nel secondo caso il taping è una vera e propria cura, parte integrante del protocollo di recupero dall'infortunio.

Anche in questo caso l'esempio classico è quello della distorsione acuta della caviglia con immediata immobilizzazione della struttura tramite taping; il bendaggio (come il ghiaccio applicato sulla parte) infatti è in grado di contrastare gli ematomi e i versamenti successivi al trauma, riducendo i tempi di recupero, spesso dovuti proprio al riassorbimento dei liquidi fuoriusciti a causa della distorsione.
Un'applicazione meno incisiva è quella in cui il taping viene usato per tamponare eventuali patologie croniche; infatti, seppure indicato, non consente di rimuovere le cause del problema e può essere utilizzato come semplice terapia di supporto in attesa di qualcosa di più risolutivo.

Il ruolo del fisioterapista è fondamentale per un buon taping. Data una certa struttura (per esempio la caviglia), il bendaggio infatti non è unico, ma deve essere personalizzato rispetto al gesto atletico. Un conto è eseguire un taping su un podista che deve correre una campestre e un conto è eseguirlo su un portiere di calcio.

Anche all'interno di un determinato sport possono esserci piccole, ma significative differenze (si pensi alla differenza fra le azioni di un play e di un pivot nel basket).
Il taping è particolarmente indicato per distorsioni, lussazioni e strappi, ma può essere impiegato anche in tendiniti, sinoviti e lesioni muscolari e/o articolari in genere.
Non ha controindicazioni, a parte la possibilità di creare lesioni da contatto con i cerotti ma basta usare dei salvapelle, utili anche in caso di ferite o abrasioni della cute.

Questo prodotto è stato aggiunto al nostro catalogo il giovedý 11 agosto, 2011.

Copyright © 2023 Sinergie Sport Italia
p.iva 06170060484